martedì 2 luglio 2013

Aiuto Dogana - Consigli&Informazioni.

Ciao ragazze,
in molte nell’approcciarsi in ordini extra UE mi chiedete: ma sarà sicuro?ma se mi fermano alla dogana?ma cosa succede? Io ho deciso di raggruppare tutte le informazioni che ho raccolto quando mi è arrivato a casa un plico della dogana su un pacchetto extra UE precisamente dagli Stati Uniti. Preciso che le informazioni le ho raccimolate nel tempo,con tanta passione e di base l’ho fatto sia per me stessa nel caso concreto ma anche perchè sono una persona curiosa e non mi piace essere sanzionata,sono fin troppo prudente con le sanzioni. La dogana è molto difficile da comprendere,tutt’ora molti meccanismi doganali sono lontani dalla nostra conoscenza e molte volte anche se si pensa di aver fatto di tutto per non incorrervi la letterina arriva comunque. Io mi soffermerò sui cosmetici visto che il blog parla di questo e voglio fare solo una postilla finale su un argomento generale che mi preme affrontare per una questione di sicurezza per voi.

20060228081450Stop_hand
Le tasse doganali o dazio varia in base alla professione che state svolgendo,quindi se l’ordine è stato effettuato a finalità commerciale o da un semplice privato.
Privato: da 0 a 22 euro non esiste il dazio doganale,sopra i 22 euro si applica di base il dazio di 5,50 euro e si aggiunge sempre (figurati se non lo fanno) il costo di 11 euro relativo alle attività realizzate dalla dogana in fase di sdoganamento.
E’ utile notare che viene considerato invio non commerciale un invio che deve essere: occasionale,ad uso personale o familiare e quindi in quantità ridotta. Per i profumi nello specifico,una normativa europea stabilisce che deve essere pagato un dazio di 45 euro se il profumo supera i 50 grammi o 0,25 litri. Ma voi mi direte,perchè la dogana ferma i cosmetici?La ragione principale è quella sanitaria,voi potreste far arrivare in Italia prodotti che non sono venduti in UE e che quindi non sono stati sottoposti a nessun tipo di controllo/test dall’unione. Ora tendo a schematizzare per farvi capire meglio tutto quello che vi voglio dire.
  • Uso personale/familiare,ovviamente non potete comprare più di 2/3 prodotti anche se questo dipende molto dalla fortuna secondo me. Non viene indicato bene la questione dell’uso personale ma se comprate 3 prodotti dello stesso tipo potrebbe non essere più considerato uso personale. Evitate di ordinare tanti prodotti,un pacco voluminoso si nota di più di un pacchetto piccino.
  • Evitate categoricamente di far scrivere sul pacchetto GIFT,molti pensano che scrivendo così non incorreranno in dazi doganali,cosa falsa per in casi del genere le conseguenze possono essere più severe della prassi.
  • Cosmetici,vengono quasi sempre fermati in dogana proprio perchè è un prodotto soggetto a controlli sanitari da sempre ed ovviamente c’è il rischio di prodotti non commercializzati nello stato che possono essere dannosi. Personalmente sconsiglio di comprare prodotti non certificati dall’unione sia per una questione di sicurezza e sia per non incorrere in sanzioni. Si sente di continuo di cosmetici dannosi importanti nel nostro paese e non ne vale la pena di incorrere in problemi di salute per pura vanità.
  • Valore del pacco,se proprio volete ordinare non superate mai i 22 euro complessivi di costo ma tenete sempre conto del numero di prodotti da acquistare e non esagerate.
  • Paypal,quando acquistate extra UE ed in genere sul web cercate di farlo solo tramite paypal che in caso di problemi vi potrà far avere il rimborso semplicemente aprendo una controversia con il venditore su internet. Questo è un principio generale che consiglio a tutti quelli che si approcciano al mondo dello shopping online.
  • Negozi/Siti Ufficiali,diffidate sempre dei siti sconosciuti perchè fare shopping online non è la stessa cosa di farlo al negozio che sta dietro casa,i siti inattendibili sono tantissimi ed in caso di truffe,mancato arrivo della merce i tempi possono essere lunghissimi.
  • Ebay,il negozio top per me,siete sicuri e potete controllare puntualmente i feedback per evitare di incorrere in problemi.
  • Controlli doganali,sono svolti a campione quindi non potete avere la certezza di avere fortuna e non essere controllati. La prudenza non è mai troppa io infatti non acquisto mai cosmetici extra UE e se acquisto qualcosa extra UE non lo faccio in numeri sproporzionati,massimo 2 anche se non sono cosmetici.
  • Poste/Corrieri,i controlli vengono fatti a prescindere del tipo di spedizione quindi non pensate che se c’è il corriere non c’è la dogana,i tempi sono un goccino più veloci con secondo ma niente di trascendentale.
  • Valore pacco,è indicato sul pacco insieme a tutte le informazioni necessarie dal mittente,nel caso in cui non sia indicato gli ispettori doganali possono aprire il pacco e valutare il reale valore del pacco.
Ora invece,sulla scia dei video che girano sul web,delle foto condivise da tanti youtuber io spezzo una lancia in sfavore della pubblicità fatta ad alcuni siti che vendono merce contraffatta. A me non interessa la sanzione o reclusione a cui potrà incorrere chi vende o produce merce contraffata ( si è prevista la reclusione fino a 3 anni) a me interessa informarvi che comprando merce contraffata potrete incorrere in una sanzione che va dai 100 euro ai 7000 mila euro che non sono spiccioli. Nel caso in cui l’acquirente sia un operatore commerciale la sanzione sale fino a 20000 euro. Ho visto molte di voi che si erano entusiasmata dai vari siti,si erano precipitate a fare ordini senza sapere i rischi che realmente incorrevano. Ho letto di una ragazza che oltre a ricevere una miriade di comunicazioni dalla dogana ha dovuto pagare una penale MASSICCIA ed incorrere ad un avvocato. Non comprate mai merce contraffata sul web ed in generale perchè sul serio potete passare dei guai seri,semplicemente sul web è molto più semplice incorrere nella comunicazione della dogana.
Cosa fare se ricevete la comunicazione: a secondo del prodotto contenuto nel pacco vi verranno fatte delle domande,alcune anche strane relative al tipo di prodotto,al suo valore,all’uso dello stesso ed ovviamente dovrete allegare una copia del vostro documento d’identità. Nel caso in cui il prodotto sia risultato idoneo dopo alcune settimane il prodotto verrà recapitato dal postino a casa vostra e dovrete pagare le spese doganali allo stesso. Vi ricordo che i miei sono soli consigli basati sulla mia esperienza,sulla mia curiosità e sulla voglia di dire sempre quello che penso. Mi dispiacerebbe tantissimo sapere che qualcuna di voi,seguendo la scia di molte persone possa incorrere in problemi seri. Spero che il post possa esservi d’aiuto e fatemi sapere cosa ne pensate e se avete avuto problemi con la dogana raccontatemelo.

Un bacio
RIta

10 commenti:

  1. bah a me capitò solo una volta che bloccarono un pacco proveniente dall'USA ma erano dei prodotti da testare e chi me li ha spediti non mi aveva fornito niente per sbloccarli. Quindi ho semplicemente lasciato il pacchetto alla dogana quindi immagino che ora lo abbiano distrutto, dato che non mi è arrivata nessuna comunicazione in merito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si quando non viene ritirato poi viene distrutto o mandato indietro ma non so dirti nulla sulle tempistiche!

      Elimina
  2. Io ricordo un mio primo ordine fatto insieme a mia cugina, eravamo impazzite per dei costumi di Victoria Secret, (famoso brand americano), ce li siamo fatti spedire... sono arrivati dopo due mesi, e per 100€ di costumi complessivi, ne abbiamo dovuti pagare altrettanto di dogana... Siamo rimaste scioccate! Ovvio che poi da li mi sono super informata sui dazi doganali ecc! come si dice? Sbagliando si impara! ^_^

    Ottimo questo post! Molto utile!

    RispondiElimina
  3. Immagino lo sclero,'mi dispiace un sacco cara ;(

    RispondiElimina
  4. Ottimi consigli!Io,devo dire la verità,preferisco comprare in europa,ho troppo paura che mi blocchino il pacco alla dogana e di dover pagare per riaverlo!

    Only a storm in a coffee cup

    RispondiElimina
  5. ottimi consigli...grazie mille *_*

    RispondiElimina
  6. Grazie per questi consigli!!! Comunque, a me è arrivata la lettera dalla dogana anche se ho speso solo $15 e ho dovuto pagare €20 per sdoganare il pacco!!! Che fregatura!!!

    RispondiElimina
  7. Per sdoganare cosmetici dall'11 luglio 2013 con l'entrata in vigore del nuovo regolamento europeo 1223/2009 è obbligatorio iscriversi al portale europeo CPNP.
    Cercate su Google "notifica CPNP", ci sono aziende italiane dedicate a questo servizio.
    Cordiali saluti.

    RispondiElimina
  8. Si pagano 11 euro anche per pacchetti di importo inferiore ai 22 euro. Poste Italiane (che si occupa dello sdoganamento) NON recepisce l'ordinamento CEE che impone di non far pagare oneri e spese di sdoganamento per oggetti di valore inferiore ai 22 euro. Quanto dichiarato da Poste Italiane sul loro sito in riferimento alle tariffe di sdoganamento è falso.

    RispondiElimina
  9. E' possibile rinunciare al pacchetto, specie se il suo valore è di pochi euro (uno smalto), e chiedere che venga gettato?

    RispondiElimina