Lavare i capelli senza shampo... Ecco come! #Nopoo

by - gennaio 20, 2015

Ciao ragazze!!

Qualche giorno fa mi sono imbatutta in un articolo del quotidiano Leggo.it, e ho letto una notizia un pò stramba: due blogger statunitensi hanno provato ad abbandonare lo shampoo per 20 giorni e hanno utilizzato per lavarli solo acqua, bicarbonato ed aceto, ed i risultati sono stati davvero stupefacenti: volume, luminosità e capelli puliti per più giorni!! Questo nuovo metodo si chiama No Poo (senza Shampoo) e l'hashtag ufficiale è #nopoo.


Come vi ho raccontato innumerevoli volte, ho un rapporto molto particolare con i miei capelli che purtroppo sono grassi e molto sottili, motivo per cui si sporcano molto velocemente e con la stessa facilità tendono a formare dei nodi davvero incredibili, a volte piombo nella disperazione più assoluta, ma mi armo di tanta pazienza e della mia spazzola Tek e scioglo piano piano tutti i nodi.
Mi capita di avere qualche problema anche dopo averli lavati, cosa che mi costringe ad usare un balsamo che però tende ad appesantirli e a farli sporcare molto velocemente, insomma un circolo vizioso dal quale non riesco ad uscire.
Quando ho letto quindi questa notizia del No poo mi sono detta "devo provarci", prima di tutto perchè conosco le proprietà del bicarbonato che in bellezza viene utilizzato per igienizzare, e poi perchè amo sperimentare.
Il mio dubbio primario era: e se il bicarbonato rendesse ancora di più i miei capelli stopposi ed ingestibili? Bè tentar non nuoce e così ho creato la mia ricetta.

Preparazione: 
- Due cucchiai di bicarbonato
- Un cucchiaio di acqua
- Un cucchiaio di Aceto (quello che utilizzate in cucina va benissimo)
- 10/15 gocce di olio essenziale (potete usare quello che preferite, ovviamente accertatevi che sia adatto all'utilizzo sui capelli, proverò prestissimo anche quello Tea Tree)
Conosco bene anche le qualità dell'aceto che dona luminosità ai capelli e li rinforza, ma purtroppo lo uso davvero pochissimo perchè odio letteralmente sentire l'odore di aceto sui capelli.. così ho pensato bene di aggiungere un olio essenziale, nello specifico quello alla Menta Piperita di Alkemilla Eco Bio famoso per le sue proprietà prima di tutto profumanti e aromizzanti, e poi per le proprietà antisettiche, astringenti e antipruriginose che ha letteralmente annullato l'odore dell'aceto.


bicarbonato aceto olio essenziale
Applicazione: 
Ho miscelato gli ingredienti, facendo ben attenzione che la preparazione non fosse nè troppo liquida nè troppo solida: la quantità ovviamente dipende dai vostri capelli, nel mio caso non ne ho moltissimi e sono lunghi poco oltre le spalle; una volta creata questa crema, inumidite i capelli e spalmatela sul capo, massaggiando con i polpastrelli la cute: non aspettatevi di avere tra le mani uno shampoo, se vi sembra che la quantità del prodotto non sia abbastanza non preoccupatevi, in realtà è sufficiente ma abituate come siamo ai prodotti schiumogeni potreste avere questa sensazione. Dopo aver massaggiato la cute per qualche minuto, sciacquate accuratamente tutto, questo è un passaggio fondamentale che dovrete fare con molta attenzione per evitare che resti del bicarbonato tra i capelli. Tamponate, pettinate e procedete all'asciugatura.

Cosa ne penso?
Il risultato è stato sbalorditivo per me, prima di tutto in termini di districabilità: mi aspettavo fossero più difficili da pettinare ma non è assolutamente stato così, anzi ho notato una diminuzione dei nodi che solitamente compaiono nella fase post shampoo. Inoltre ho notato un volume che difficilmente ho, e se di solito i capelli restano puliti solo un giorno, con questo metodo sono riuscita ad averli perfettamente puliti 3 giorni.
Ho riscontrato un solo problema, che mi ha portato a modificare la mia "ricetta", ossia il fatto che i capelli tendessero ad essere un pò opachi, a causa del bicarbonato. Allora ho modificato il metodo, dividendo la miscela in due contenitori diversi: acqua e bicarbonato in una ed aceto e olio essenziale nell'altro. Ho quindi provveduto a "lavare" il capo con acqua e bicarbonato e poi dopo aver sciacquato la testa ad applicare la miscela di aceto ed olio essenziale, risciacquando poi anche in questo caso molto bene; così facendo ho eliminato il problema "opacità", anzi i capelli grazie all'aceto risultano super brillanti!

Che ne pensate di questo metodo? Proverete anche voi ad utilizzarlo? Fatemelo sapere!!

A presto
Luisa

You May Also Like

10 commenti

  1. How interesting! I have considered going "no-poo" myself. Check out my beauty blog too if you get a chance. I found you on the FBL Facebook group. Cheers!

    RispondiElimina
  2. Ciao Luisa!! mi sono iscritta, trovo interessante il tuo blog e pieno di post carini! riguardo al metodo noshampoo di cui parli, non lo conosco, ma considererei il fattore ph: credo che aceto e bicarbonato come agenti lavanti siano troppo aggressivi. Personalmente opterei per una corretta hair routine di shampoo ecobio e prodotti adatti e poi le mitiche polveri indiane!! le conosci? a breve pubblicherò qualcosa sul mio blog perchè ne sono entusiasta!! un bacio :-)

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo questo nuovo trend simil cowash, grazie di averci fatto un post! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla!!! Fammi sapere poi se decidi di farlo eh!

      Elimina
  4. Oh mamma mia non vedo l'ora di provarlo! I capelli mi stanno puliti un giorno e sono sempre disperata! Avevo provato acqua ed aceto, ma mai con il bicarbonato! Grazie x aver condiviso questa notizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla! Fammi sapere poi se hai ottenuto i risultati sperati!

      Elimina
  5. Ecco:io già amo intrugliare e spignattare, tutte queste curiosità poi mi intrigano ... Ergo: proverò sicuramente!

    RispondiElimina