Review: Illuminante Cindy Lou Manizer - The Balm

by - giugno 12, 2015

Ciao ragazze,
oggi vi parlo di un prodotto molto popolare nella rete, l'illuminante Cindy-Lou Manizer di The Balm. Molto tempo fa si era scatenata una corsa all'illuminante sia per lui che per la sorellina Mary-Lou Manizer ed io da brava blogger ho letto centinaia di recensioni, principalmente in inglese perchè di recensioni italiane su The Balm si trova ancora poco. Questo brand Americano è da tempo distribuito in Italia in esclusiva presso le profumeria La Gardenia che sono presenti quasi in tutto lo stivale. La gamma di prodotti è veramente ampia e di qualità con un packaging super accattivante che sicuramente colpisce subito. Noi vi abbiamo già parlato del primer occhi Put a Lid On It (review qui) e piano piano cercheremo di parlarvi di altri prodotti in modo tale di potervi aiutare nell'acquisto. 
opinioni illuminante cindy-lou manizer the balm

opinioni illuminante cindy-lou manizer the balm
opinioni illuminante cindy-lou manizer the balm

Che cosa ne penso?
Il prodotto si presenta con un packaging molto saldo di forma rotonda con uno specchietto grande al suo interno. Mi scuso in anticipo per lo swatch, se cliccate sulla foto lo vedere in grande e si vede meglio ma purtroppo non sono riuscita a fare una foto migliore. E' sempre molto difficile fotografare gli swatches degli illuminanti! Il prodotto è un polvere che sul web viene definita con un pesca rosato, io personalmente penso che viri più sul pesca che sul rosa ma è solo una mia considerazione. Io lo applico con un pennello a setole sintetiche perchè trovo che sia il modo migliore per applicarlo. Con le dita, essendo un prodotto lievemente polveroso, si rischia di applicarne troppo e non c'è bisogno di farlo. La luce che dona questo prodotto è pazzesca, io vedo proprio la differenza tra lui e gli altri illuminanti perchè riesce a donarmi quel glow che si sposa benissimo con il mio incarnito. In generale è un prodotto che mi piace usare anche giornalmente perchè non lo trovo eccessivo, anzi! Riesce ad impreziosire qualsiasi make up viso, anche quello più basic senza l'ausilio di terra e blush. Trovo sia un prodotto ben fatto, dura sulla pelle anche tantissime ore, senza il primer o altri prodotti fissanti. Tra tutti i miei illuminanti è il mio preferito, forse perchè non vira nè sul silver nè eccessivamente sull'oro. Trovo che la nuance sia una buona via di mezzo, cosa molto utile per un utilizzo giornaliero. E' un prodotto che promuovo a pieni voti ed utilizzo ormai sempre in qualsiasi make up. Ripeto, l'unica accortezza che secondo me dovete utilizzare è di non applicarlo con le dita ma col pennello per riuscire a sfumare bene il prodotto e non eccedere con la luminosità. Anche il packaging mi ha rapito, è meraviglioso e dopotutto noi malate di make up ci facciamo conquistare anche dal packaging e non solo dalla bontà del prodotto in sè. 

La gamma degli illuminanti The Balm è composta da Cindy Lou Manizer un bellissimo pesca rosato, Mary Lou Manizer un color miele champagne e da Betty Lou Manizer un marrone caldo ricco di riflessi oro. Essendo i nomi molto simili io stessa ho fatto fatica a riconoscerlo. 
Sul sito di The Balm sono disponibili, nella pagina di ogni prodotto, tutti gli swatches così volendo potete metterli a confronto per capire anche quello che fa più al caso vostro. 
Voi conoscete The Balm? Avete provato qualcosa del marchio?

Un bacio
Rita

Questo prodotto mi è stato inviato dall'Azienda a titolo di valutazione, non percepisco alcun compenso per parlarne, mostrare immagini e non sono in alcun modo collegata all'Azienda. La recensione si basa solo ed esclusivamente sulla mia opinione, scaturita dopo la prova prodotto.


You May Also Like

2 commenti

  1. io ho la palette meet matt che sulla carta mi piaceva un sacco ma purtroppo come resa sulle palpebre la trovo pessima e mi costa molto dire ciò perché oltretutto non costa poco ma purtroppo gran parte dei colori non si vedono e svaniscono dopo poco, molto molto delusa :(

    RispondiElimina
  2. Io ho l'altro, il Mary Lou, e mi piace da impazzire.

    RispondiElimina