Esperimenti di Skin Care a caso #1 (Struccanti, Tonico, Creme)

by - maggio 16, 2016

Ciao fanciulle,
questo sarà il primo post di una serie che riguarderanno i miei tentativi di skin care, spesso fallimentari. Io ho una pelle difficilissima. Quando non la conoscevo abbastanza l'avrei definita mista, calcolando sempre una zona T più oleosa rispetto al resto del viso e imperfezioni sotto pelle su zigomi e a volte guance (puntini neri o bianchi). In un successivo momento l'ho definita asfittica, ovvero una pelle "che non respira", con un deficit di idratazione per cui risulta impura negli strati sottostanti e disidratata in superficie. Il risultato è una pelle che tira ma che al contempo si unge. Non ho mai capito a fondo di cosa la mia pelle avesse bisogno, per questo ho imparato ad ascoltarla e a soddisfare le sue richieste quanto più possibile.
Vorrei dunque che questo fosse come un diario che condivido con voi, in cui faccio le mie considerazioni su quel determinato ciclo di skin care. Cosa ho azzeccato e cosa ho cannato, in parole povere.
Partiamo.

prodotti skincare pelle asfittica

Skin care del mese di aprile 2016, appena terminato.

  • Detergente: Sapone di Aleppo liquido - Alloro al 25%  di TEA Natura;
  • Tonico: Acqua di Rose - Khadi:
  • Siero: Siero S.O.S. Dissetante - Caudalie (non in foto, review qui);
  • Crema: Crema Sorbetto Idratante - Caudalie (review qui);
  • Crema solare: Crema SPF 50+ senza profumo - Avène;
  • Contorno occhi: Liposomia Contorno Occhi - Dr Taffi;
  • Struccante: Olio Struccante Trattante - Caudalie (review qui) / Acqua Micellare ai Frutti Rossi - Bioffocina Toscana (review qui);
Ecco le mie considerazioni:
Appena iniziato ad utilizzare il sapone di Aleppo ho pensato di aver fatto una cavolata immensa perché la mia pelle ha avuto un calo di idratazione terribile e ho pensato di cestinarlo senza pietà. Ho poi ponderato qualche giorno nella speranza che la mia pelle si abituasse al cambio di detergente e infatti si è normalizzata abbastanza (per quanto si possa normalizzare questa pellaccia noiosa). Mi chiederete, Sara perché proprio il sapone di Aleppo? Domanda lecita, l'ho scelto perché promette di essere antisettico, lenitivo ed emolliente specialmente per pelli con dermatiti e problematiche, e mi sono fidata. Ho fatto male? Ancora non lo so, male non credo, ma qualcosa mi dice che non lo ricomprerò.
Degli struccanti vi lascio la recensione di Rita dell'olio qui, e la mia sull'acqua micellare qui, entrambe positivissime.
L'acqua di rose pura al 100% usata come tonico credo mi abbia dato una forte mano per calmare l'irritazione da disidratazione del primo periodo, per questo e per la sua delicatezza la reputo infatti il miglior tonico mai provato.
Ma la vera star di questa skin care routine è stata la combo di Caudalie, il Siero S.O.S. Dissetante Vinosource, di cui trovate qui la mia opinione, e la Crema Sorbetto Idratante Vinosource per pelli sensibili, di cui trovate invece la recensione di Rita. Entrambi sono stati due alleati per mantenere la sensazione di confort sul mio viso, a volte mancata.
Il contorno occhi è molto consistente e scaldando pochissimo prodotto tra le dita riesco ad usarlo anche di giorno sotto la crema solare. Contiene liposomi di soia, burro di karité e olio di argan. Non avevo grosse aspettative per lui, eppure mi lascia la zona perioculare molto elastica e distesa. Mi piace molto.
La crema solare di Avène che ho scelto è nella formulazione più idratante per pelli secche ma si assorbe meglio di come mi aspettassi, ma non del tutto su di me. Lo schermo è alto e per la mia pelle bianca e lentigginosa è quello che ci vuole.

Quanto la valuto quindi questa skin care? 7 su 10
L'inizio è stato disastroso ed ho attribuito la causa al detergente ma col tempo si è ristabilito tutto e mi sono trovata ad essere piuttosto contenta di quasi tutti prodotti utilizzati.
Sono comunque dell'idea che si possa far di più, io e la mia pelle saremo troppo esigenti? La ricerca continua.

Qual è la vostra skin care routine preferita? Cosa mi consigliate?
                                                                                                             
                                                                                                                                                 Baci,
                                                                                                                                                 Sara

You May Also Like

0 commenti