Review: Colour B4, un esperimento fallimentare

by - 14:30:00

Ciao fanciulle,
in questo post vi racconto la mia esperienza con un prodotto particolare, non troppo conosciuto in Italia ma la cui funzione è quella di togliere il colore delle tinte dai nostri capelli riportandoli al nostro colore naturale. Si tratta del Colour B4.

review colour b4 un esperimento fallimentare

Ho saputo della sua esistenza dopo un giro casuale sul web cercando modi per rimuovere l'henné. Se vi state chiedendo perché volessi toglierlo ve lo spiego subito: facendolo da anni sono arrivata ad un punto in cui il colore si è stratificato scurendosi specie sulle lunghezze, ed ogni volta che rifaccio una passata di henné noto un colore un po' più vivo sulle radici e più scuro sulle lunghezze. 
Avevo infatti deciso di affidarmi a questo prodotto, avendo visto che qualcuna l'ha usato proprio per questo scopo, in modo da ripartire da zero proprio con l'henné. 
Una volta ricevuto ho temporeggiato molto prima di farlo, ero un po' intimorita, poi mi sono decisa. Prima di dirvi bene cosa ne penso vi spiego qualcosa sull'applicazione: come vedete è composto da 3 flaconi dove al principio è necessario unire la parte Activator A con Remover B, agitare per un minuto e poi applicato sui capelli. Il tempo di posa col prodotto, coperto da pellicola per mantenere il calore, è di 60 min. Una volta scaduto il tempo di posa si procede al risciacquo, 10 min di sola acqua calda, mezza bottiglietta di shampoo Buffer C massaggiato per un minuto e altri 5-10 min di risciacquo. Dopo di che si applica la seconda parte della bottiglietta di Buffer C e si procede normalmente senza dover cronometrare oltre. 
Come avete già capito la procedura è lunga e noiosa e bisogna rispettare i tempi indicati. Puzza di zolfo terribilmente (per essere carini dico zolfo), e per stare sotto l'acqua calda tutto quel tempo a momenti mi sento male. 
Adesso vi posto la foto del prima e del dopo e vi continuo a dire cosa ne penso.

review colour b4 prima e dopo

Come potete vedere non ci sono praticamente differenze, infatti ammetto di essermi imbestialita nel vedere zero risultato. Non ha tolto nulla del mio henné stratificato e anzi, ha inizialmente schiarito leggermente la mia ricrescita già biondo cenere, l'ultima cosa che volevo. Dalla foto si nota un importante differenza sulla lucentezza, infatti i capelli a seguito del trattamento erano molto secchi e spenti, ma per fortuna col secondo lavaggio ed una buona dose di balsamo li ho recuperati. La puzza di zolfo è rimasta intrappolata nei capelli e quando li bagno riaffiora (evviva). Insomma come vi spoileravo nel titolo del post, è stato un esperimento decisamente fallimentare. 
Sulla scatola c'è anche scritto che per capelli con colorazioni molto stratificate c'è bisogno di più applicazioni, quindi avevo quasi pensato di mettere da parte la rabbia e riprovarci. Ma dopo che la mia amica Roberta (che ha provato anche lei questo prodotto) ha detto che in un angolo remoto del foglietto illustrativo c'è scritto che non funziona con l'henné, cosa che a quanto pare mi è sfuggita pur avendolo letto da cima a fondo, mi sono messa l'anima in pace e ho lasciato stare. 
Detto ciò non vi posso dire se sulle tinte chimiche realmente funzioni, ma di sicuro sul mio capello che ha ricevuto solo henné da tempo non ha apportato alcun risultato.
Per le interessate il Colour B4 si può acquistare online a circa 10€ a confezione, ed è disponibile in 3 intensità, la mia era la più forte.

Fatemi sapere se lo conoscevate e se l'avete provato, ma soprattutto se siete a conoscenza di qualche metodo efficace per togliere la stratificazione dell'henné.

Baciotti,
Sara

You May Also Like

0 commenti