venerdì 6 gennaio 2017

Food Recipe: Biscotti di Pandoro/Panettone

Il Natale è passato ma panettoni e pandori sono sempre dietro l'angolo. In questi giorni mi è capitato di trovare un pandoro nella credenza, un panettone sotto l'albero sempre acceso, un pandorino nell'ultima cesta, ed addirittura un panettone senza canditi (ed io amo i canditi) dentro alla doccia! 
È una persecuzione. Tanto che alle poste, dopo un'ora e mezza di fila, mi sono trovato davanti un panettone al posto del solito impiegato.
Per non parlare dei supermercati, dove pur di liberarsi dei pandori li regalano se acquisti 3 pomodori od un qualsiasi ortaggio, per bilanciare alimenti cicciosi e dietetici! 
E se non bastasse, mia mamma si è fermata a vedere una Pandora anche in gioielleria.
Insomma, siamo invasi da panettoni e pandori, ed ho escogitato un modo per riciclarli che spero vi sorprenda e vi piaccia! 
Sto parlando dei...biscotti di pandoro!





􏰲􏰒􏰒􏰳􏰚􏱆􏱆􏱀􏱀􏱀􏰐􏰮􏰗􏰗􏰐􏰦􏰕􏰗􏰣􏰎􏰐􏰗􏰒􏱆􏰤􏰔􏰕􏰔􏰖􏰗􏱆􏰤􏰔􏰕􏰔􏰖􏰗􏰐􏰲􏰒􏰣 





Per prima cosa, non importa che il pandoro o il panettone siano perfettamente freschi e super soffici.
Tagliatene una o più fette non troppo alte e con uno stampino per biscotti andate a sagomare tanti piccoli pezzi di pandoro. Io ho scelto il cuore, perché sono in quel periodo dell'anno in cui gli zuccheri, i carboidrati ed i folletti ingurgitati durante le feste mi rendono più amorevole del solito. 
Disponete le vostre formine su una teglia da forno, e mettetela a cuocere in forno (180 gradi con la funzione per biscotti se la avete e riuscite ad individuare) o nella stufa a legno come nel mio caso. 
Dovete abbrustolirli senza bruciarli: un po' come si fa con le bruschette. A me sono bastati 10 minuti (state attenti a non bruciarli perché avranno un cattivo sapore).


Sfornateli e lasciate raffreddare, dunque decorate come meglio volete. Potete usare della marmellata, della cioccolata, dello zucchero a velo. Io ho usato una glassa (zucchero a velo + poca acqua fredda. Non so le dosi precise ma deve essere un composto quasi solido) e degli zuccherini colorati.
Ed ora potete stupire amici e parenti con una merenda alternativa da accompagnare al the caldo drenante e snellente che vi farà sentire anche meno in colpa. O ad un caffè.

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali