Vita da mamma #3 Cambiamenti

by - aprile 09, 2017

Ciao a tutti!
Eccoci di nuovo qua per il terzo appuntamento dedicato alla vita da mamma. 
L'annuncio al popolo era stato fatto, da li a poco avremmo scartato l'uovo di pasqua e scoperto la sorpresa in esso contenuta. In effetti la mia pancia assomigliava proprio ad un enorme uovo pasquale ed i vestiti erano il vistoso incarto.
gravidanza in adolescenza teen mom

Ormai ogni cosa che indossavo era o troppo stretta, o troppo colorata, o troppo corta o comunque aveva sempre qualcosa che non andava, le gioie della gravidanza.


Tutto stava cambiando intorno a me, dentro di me ed il mio corpo me lo stava facendo notare con diversi avvisi.


Come in ogni fase della vita, arriva sempre il momento in cui non ti piaci con niente ed io avevo fatto una combo disastrosa: GRAVIDANZA + ADOLESCENZA! Dopo il periodo del pre mestruo, quello in cui mi trovavo era uno dei peggiori per quanto riguarda l'autostima.

Partiamo dal presupposto che io in gravidanza non ho avuto disturbi di alcun genere (si è notato visto che l'ho scoperto al quarto mese) quindi nausee e quant'altro non so nemmeno che cosa siano. Ho sempre fatto una vita normale specialmente nel periodo in cui Nicholas lavorava in incognito ed io ero totalmente inconsapevole della sua presenza. Così per citarvi qualcosa: sono caduta in motorino, mi tingevo i capelli e fumavo. Ma il mio cucciolo da buon toro ha resistito a tutto ciò. Voleva proprio nascere!
Iniziamo dal demone del fumo. L'ultima sigaretta l'ho fumata la mattina della famosa visita ginecologica, non ne ho più toccata una per tutto il periodo della gravidanza e successivi sedici mesi. La tentazione è tornata durante il periodo della maturità un po' per lo stress, un po' perché ero veramente debole di testa e ci sono ricascata come una sciocca.
Un'altra cosa a cui ho dovuto rinunciare a malincuore è stato il mio amato Scarabeo. Anche se solo per pochi mesi, fare a meno del mio motorino, è stato come se mi avessero tolto l'ossigeno. L'indipendenza per me era una cosa indispensabile perché non ho mai amato chiedere o dipendere da qualcuno. Andavo ovunque, sia da sola che in compagnia, era una questione di principio per me e mi piaceva proprio tanto. Fine delle trasmissioni, da quel giorno mi dovevano scorrazzare dappertutto e mi sentivo come legata, imprigionata.
Dovevo sempre chiedere ai miei di portarmi in giro. Non credo che fosse stato un peso per loro ma per me era una noia assoluta. Un giorno presi il motorino per andare in giro e appena i miei genitori lo scoprirono mi dissero subito: "Ma sei matta? Con tutte le buche che ci sono per Viareggio, ti nasce il bimbo sul motorino!" Esilarante ok, ma chi ci pensava che potesse stimolare il parto! Rinunciai e mi misi l'animo in pace. 
Ma vogliamo parlare del cibo? Gioia e dolore della mia vita. Il ginecologo che mi seguiva durante la gravidanza mi impose un'alimentazione consona al periodo che stavo affrontando quindi dovetti rinunciare a molte cose che di solito mangiavo. Una fra tante, i salumi. Ecco, adesso penserete: "Ma che ci sarà di male?". Niente, per una persona normale! Ma non per me. Ero diventata una divoratrice di ogni alimento che mi si presentava davanti, soprattutto di panini. Mi si era scatenato questo bisogno impressionante e non potevo mangiarne assolutamente. Infatti, secondo me, Nik ha una voglia proprio su una natica, dovuta a questo mio desiderio.

Nonostante le rinunce presi 20 kg e non sono stati assolutamente facili da perdere. Non solo, purtroppo mi hanno portato conseguenze abbastanza noiose come, ad esempio, le smagliature.

 Ho una pelle abbastanza noiosa e sicuramente il repentino cambio di peso abbinato al trasporto eccezionale hanno fatto il loro lavoro. Ho combattuto in ogni modo per non farle rimanere, ma purtroppo qualche segnetto c'è sempre. Inizialmente la mia mamma mi consigliò di usare l'olio di mandorle ma mi dava fastidio, quando lo mettevo mi sembrava di avere una coperta fissa sulla pancia e ho dovuto interrompere. Poi, in farmacia mi consigliarono di prendere un'altra crema, molto meno invasiva, la Rilastil smagliature. La sua consistenza in gel per me era migliore e più confortevole e mi ha aiutato a lenire e attenuare i segni. 

consigli per giovani mamme

Come vi ho anticipato, qualcosa è rimasto ma sono fiera di mostrare la mia pancetta perché ha su di se i segni dell'amore e della forza che ho avuto nell'affrontare quel periodo della mia vita.

In compenso avevo dei capelli e delle unghie bellissimi. Evidentemente gli ormoni maschili che si erano mescolati ai miei mi avevano stimolato la crescita di entrambi. 

Naturalmente ho dovuto interrompere la colorazione dei miei poveri capelli. Poveri si, perché la sottoscritta ha iniziato a 13 anni ad ornare la sua chioma con i più disparati colori. Che fareste voi con una mamma parrucchiera? Perché non sfruttare questo dono che il cielo mi ha fatto? E lei poveretta, rassegnata, mi ha sempre accontentato.
In questo caso ho dovuto soltanto interrompere per poco tempo perché non ho allattato, ma di questo ne parleremo in seguito. 

Indubbiamente nel periodo della gravidanza il corpo della donna cambia, diventa un'accogliente casa per una nuova vita. Le smagliature, i chili in più e i movimenti goffi li  ricordo sempre con piacere perché non so ne quando ne se li rivivrò di nuovo

Per il momento ho scelto di crescere il mio bambino nel migliore dei modi. Di una cosa sono certa, lui mi ha fatto crescere e cambiare tantissimo ed in meglio.

Ma, che sarà successo dopo questo turbinio di emozioni e cambiamenti?
Stay tuned! Nei prossimi post ci saranno tante altre cose che ho da raccontarvi.  

A presto,
la vostra mamma Martina.

You May Also Like

2 commenti

  1. Che bello seguire questi tuoi racconti! Anche io sono una fumatrice e mi chiedo se avrò quella fermezza di smettere di fumare appena si presenterà la gravidanza! Capisco il tuo disagio nel dover essere portata qui e la, del peso che hai dovuto perdere nel post parto...infatti io è meglio che mi rimetta in forma prima di pensare ad una gravidanza, così, i chili presi non andranno a sommarsi al mio sovrappeso...
    Spero di leggere presto ulteriori post sulla tua vita da mamma!!
    Un bacione!

    http://makeupstrass.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Grazie 😁 Appena si scopre di portare dentro un'altra vita ci si rende conto che tante cose possono passare in secondo piano e che quel piccolo fagiolino che sta crescendo insieme a noi è più importante di tutto ❤ presto uscirà il quarto appuntamento 😊

    RispondiElimina