martedì 4 aprile 2017

Vado a Vivere da Sola: Racconti e Consigli

Ciao a tutte!
Qualche giorno fa parlando del più e del meno con un amico è venuto fuori il discorso "andare a vivere da soli". È un cambiamento che può spaventare, soprattutto perché dopo più di 20 anni a casa con i genitori ci si abitua a certe comodità: la mamma cucina, fa la spesa, lava piatti e vestiti, pulisce casa, mette in ordine... Tante piccole attività invisibili agli occhi degli adolescenti, solo dopo per forza di cose si ci accorge di quanto siano stressanti e faticose e di quanto nostra madre sia stata grande nel gestire tutto senza farcelo pesare. Questo mio amico raccontava di essere terrorizzato dall'idea di andarsene di casa, proprio perché non è capace di fare le faccende di base. Eh già, certi ragazzi di oggi sono stati abituati troppo bene dai genitori! 😅

Vi racconto un po' della mia esperienza. Vivo da sola in un'altra città a 800km dai miei famigliari da ormai 3 anni, ho scelto di abitare sola per comodità e perché la questione coinquilini è un po' una lotteria, non sai mai con chi abiti finché non ci passi qualche mese in casa insieme. A parte il primo periodo di disorientamento, ora va tutto bene, bisogna darsi del tempo per imparare ad organizzarsi nella nuova vita. Le spese sono tante, trascorso il periodo iniziale in cui si devono tirar fuori parecchi soldi, ho fatto in modo di limitare quanto più possibile le spese, in particolare ho cercato di dividere le spese necessarie da quelle superflue e ho cercato di darmi un budget, in modo da mettere da parte qualcosa per le emergenze e gli imprevisti. Alla fine l'organizzazione è tutto! Fortunatamente non ho avuto grandi difficoltà ad adattarmi alla nuova vita, i primi giorni ho perlustrato bene la zona a piedi per cercare i supermercati e i negozi di fiducia, mi sono subito iscritta in palestra, non soltanto per tenermi in forma, ma anche per stringere nuovi contatti e fare conoscenze. È difficile fare amicizia in un posto nuovo, il mio consiglio è quello di buttarsi in tante esperienze diverse, prima o poi arriverà la compagnia giusta con cui uscire la sera.
Il silenzio per qualcuno può essere assordante, io mi trovo bene in solitudine, essendo una persona riservata e riflessiva non sento nemmeno il bisogno di avere per forza la tv o la musica accesa per il timore di essere sola con me. Certo, nel tempo libero quando metto in ordine la casa ne approfitto per "vedere" una serie tv oppure qualche video su youtube, non sto sempre in silenzio come un'eremita!

credits: tua madre è leggenda
Ho constatato che i doveri diventano tanti, sono sicura che tutte avete (o avrete) un'attività che odiate fare ma che va fatta. Per me è lavare i piatti, purtroppo in questa casa non ho la lavastoviglie, mi sembra di sprecare troppo tempo, i piatti sembrano infiniti o forse sono io che mangio troppo! Cerco di rendere la cosa quanto meno noiosa mettendo della musica a tutto volume e cantando stonata senza pormi alcun limite. È proprio questo il bello di vivere soli, non è tutto cosi negativo come sembra, parliamo un po' anche dei vantaggi! Si ha la piena libertà di espressione: si può stare in pigiama, nudi o con qualunque altro outfit imbarazzante, ho provato tantissime maschere viso e capelli senza alcuna paura che qualcuno mi vedesse e potesse immortalare il momento nella mente. Si può lasciare la porta del bagno aperta, si può pranzare alle 16, si possono disperdere le cose fuori posto un po' più a lungo senza che nessuno si lamenti, ci si può allenare, depilare, fare le briciole sul divano, occupare tutto lo spazio nel letto, accendere il riscaldamento al massimo, eccetera, eccetera. A me piace molto questo equilibrio, quando torno dai miei genitori per qualche giorno mi sembra di non essere più al mio posto e non vedo l'ora di tornare nel mio rifugio, dove ho creato il mio angolino con le mie cose e le mie abitudini. Vi assicuro che dopo un po' non vi balenerà nemmeno per la mente l'idea di tornare indietro! Raccontatemi la vostra esperienza nei commenti, anche a voi piace vivere sole o avete qualche paura?

2 commenti:

  1. Io sono tornata a vivere da sola da poco, dopo aver vissuto prima con delle coinquiline (un incubo, hai ragione) e poi in coppia. La solitudine non mi pesa, sono abbastanza abituata a stare a casa da sola e non sopporto troppo rumore e troppa gente in giro. La libertà ha sempre un prezzo, l'importante è trovare una rete di amicizie "di salvataggio" per non cadere un po' troppo nella routine casa-lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono pienamente d'accordo, il vivere soli può essere un'arma a doppio taglio, le persone più fragili che tendono a isolarsi potrebbero anche cadere in depressione senza una rete di amicizie valida

      Elimina

Visualizzazioni totali