Navel, il piercing all'ombelico - la mia esperienza

by - maggio 25, 2017

Ciao a tutte!
Ebbene si, alla soglia dei 30 anni (quasi) ho ceduto a questa pazzia, ho fatto il piercing all'ombelico! È stata una follia da adolescente, mi è sempre piaciuto ma non ho avuto mai il coraggio di farlo. Un giorno di estremo entusiasmo ho pensato "se non lo faccio ora non lo farò mai più" e così è stato.
Armata delle mie più cattive intenzioni mi sono recata nello studio di piercing e tatuaggi della mia città e l'ho fatto senza pensarci due volte. Vi consiglio di essere sicure al 100%, è una cosa che fanno sul momento, non serve la prenotazione, quindi non avete nemmeno il tempo di ripensarci.

esperienza piercing ombelico


Prima nota: scegliete un posto fidato, su queste cose non si scherza, attraverso la pelle si possono prendere tante malattie e infezioni, affidatevi ad uno studio serio, pulito e ben recensito. Io su questo non ho avuto dubbi, sono andata nello studio di una mia cara amica, so quanto ci tiene all'igiene e alla sicurezza e infatti non ho avuto nessun problema di rigetto o infezioni.
La prima domanda che fanno tutti: fa male? Si, tantissimo. Maledettamente. Non è vero che sembra un pizzicotto, non è vero che dura due secondi. La percezione del dolore è soggettiva e dipende da tanti fattori. Io ho sentito molto dolore, la sensazione è stata quella di una pugnalata, la mia pelle non è per nulla elastica e ne ho risentito parecchio. Vi dico la verità: tornassi indietro non lo rifarei nemmeno se mi pagassero! Fra l'altro ho subito di un calo di pressione, il piercer è stato molto gentile e mi ha trattenuta a lungo, finché non mi sono sentita meglio.
I costi variano a seconda dello studio, si va dai 40 ai 70€ a seconda di chi vi affidate, del gioiello che scegliete e del periodo. Il mio consiglio è di non badare alla differenza di prezzo, scegliete sempre il piercer più affidabile.

opinioni piercing ombelico
credits: Pinterest

La cura è stata più semplice del previsto, ho provveduto a tenere il piercing sempre molto pulito, lavare la zona due volte al giorno con un detergente delicato, evitare il contatto con tessuti sintetici e lasciare quanto più respirare la pelle. Stop, nessuna crema, nessun medicinale. Si tratta di una ferita aperta, la guarigione dura dai 6 mesi ad 1 anno, dipende da persona a persona.
I primi giorni sono i peggiori, la zona del piercing brucia e fa male, la pelle tira. Si avverte dolore sfiorando la zona, dormendo a pancia in giù, disinfettando, ma fortunatamente il fastidio dura solo una settimana. A distanza di 15 giorni non si avverte più nulla, la sensazione è la stessa di un buco all'orecchio. Si può riprendere l'attività fisica dopo qualche giorno, io sono andata molto cauta, ho evitato di fare gli esercizi per gli addominali nei primi tempi, ma poi tutto è tornato alla normalità.
Il cambio di gioiello si può fare dopo circa 2 mesi, il tempo necessario affinché la pelle si assesti e il foro non si richiuda. Mi è stato consigliato di non abusare troppo dei cambi di gioielleria per il primo anno, perché si andrebbe a stressare troppo la pelle e irritarla. Inoltre bisogna accertarsi che il piercing sia ben pulito e disinfettato per evitare infezioni. Il piercier mi ha consigliato di acquistare solo gioielli in titanio, materiale che dà meno problemi in assoluto, insieme all'oro.
Nonostante i problemi iniziali sono molto soddisfatta del mio piercing all'ombelico, mi piace tanto e non riesco più a vedermi senza. È stata una pazzia, però di tanto in tanto vale la pena farne!
E voi avete qualche piercing? Raccontatemi la vostra esperienza.

You May Also Like

0 commenti