Vita da mamma #9 Borse o Pannoloni?

by - luglio 05, 2017

Ci sono dei cambiamenti considerevoli quando si diventa genitori.


 Le rinunce ci sono e alle volte possono essere dure da superare, ma queste ci portano ad avere grandi soddisfazioni e ci fanno guadagnare una stima e un apprezzamento per la vita dei nostri pargoli che altre cose non ci danno.

vita da mamma


Per una ragazza come me, fissata con l'abbigliamento e le borse, lo shopping voleva dire un momento di stacco totale e relax. Tornare a casa con una busta carica di acquisti per me, mi faceva stare bene ed era come una terapia per superare le difficoltà.

Ti rendi conto ad un certo punto della tua vita da mamma che le tue cose futili e superflue vanno in secondo piano quando parti da casa con l'intenzione di rifarti l'armadio e torni con solo un paio di calzini per te e tutta la collezione di magliette e pantaloncini per tuo figlio.


Insomma, non posso dire che a Nicholas siano mai mancate cosine da indossare e tutt'ora è così. Mi piace vederlo sempre ordinato e pulito, anche se per un bambino è quasi impossibile! Sono una di quelle mamme che si portano sempre dietro il cambio ed hanno la borsa stracolma di oggettini vari per ogni evenienza. 
Devo dire che ho trovato terra fertile perché credo che di bambini così vanitosi come il mio ce ne siano ben pochi. Attento al dettaglio, scarpe in pendant con il resto dell'outfit e capelli ben tagliati con annesso ciuffo alla Elvis. Questo è Nicholas.
Poi, dopo una lotta estenuante su quello che voglio fargli mettere io e quello che vuole lui, usciamo e si lancia in un campo a giocare a calcio ed i vestiti si tingono magicamente di verde. Quel verde impossibile da lavar via che ti fa venire due braccia da wrestler a forza di strofinare e che quando pensi di aver vinto ti fa capolino e tu devi chiamare il soccorso nonna per evitare di dover spendere una fortuna in vestiti tutti uguali.

Inizialmente, non lavorando, pagavano tutto i miei genitori, Ma, appena ho iniziato a guadagnarmi il mio gruzzoletto, tutti i miei vizi e quelli del mio bimbo me li sono pagati da sola. Giustamente. 
Anche se mia mamma, soprattutto, appena mi distraggo un attimo o le dico che Nicholas non ha bisogno di niente, trova qualcosa da comprargli. Viziandolo come solo i nonni sanno fare.

I nonni, quando sono solo genitori sono diversi. Ti fanno rigare dritto, ti dicono sempre di no appena tu, figlio, li implori per l'ultimo gioco uscito o per la bambola stupenda di turno. Ma quando nasce il nipote, scatta un meccanismo strano nel loro cervello.

 Tutto quello che hanno negato a te e che tu ora credi che sia inutile o uno dei mille altri giochi che riempiono la stanza di tuo figlio, lo comprano e si credono vincenti alla faccia tua che risulterai sempre in difetto. 
"Perché il nonno e la nonna sono più bravi!". Parola di lupetto (Nicholas).

La mia indipendenza economica e l'ingresso nel mondo del lavoro erano entrati a far parte del mio percorso di vita, Ma sarà stato facile? 
Lo scopriremo insieme nel prossimo post. 
Un mega bacio,
mamma Martina.

You May Also Like

0 commenti