BlendSmart2, il pennello viso rotante

by - ottobre 13, 2017

Ciao ragazze,
Oggi vi racconto un aggeggino molto particolare che ci aiuta con l'applicazione del fondontinta. Appena uscito ci ha lasciate tutte a bocca aperta e quando ho postato il video su Instagram ho notato la vostra curiosità.
Sto parlando del chiacchierato BlendSmart2, il pennello rotante che promette di rendere l'applicazione del fondotinta più facile, uniforme utilizzando meno prodotto.

blendsmart2 recensione

Tralasciando l'infelice battuta del mio ragazzo "ecco, ti mancava anche questo di coso vibrante in casa", riferendosi a Clarisonic, spazzolino elettrico ecc, è il momento di passare alla mia opinione ignorando soggetti come lui. Ahahah.

Inizio col dirvi che si presenta in una scatola contenente, corpo, testina duo-fibre, pila e librettino delle istruzioni e manutenzione.
La testina si inserisce in maniera molto semplice e si estrae altrettanto facilmente perché unita al corpo tramite una calamita.
La manutenzione è molto semplice: è necessario solo aver cura di staccare la testina dal corpo per lavarla, in modo da non danneggiare con acqua la parte elettronica , e la testina basta trattarla come un qualsiasi pennello da trucco, quindi un po' d'acqua e detergente sono più che sufficienti.

Una volta azionato con il pulsante di accensione inizia a roteare e con questo movimento promette di stendere il fondotinta con un effetto estremamente naturale.
Ho provato ad applicare il fondo sia mettendolo prima sul dorso della mano per poi prelevarlo con questo pennello poco per volta, sia facendo i classici puntini sul viso prima di distribuirlo con BlendSmart2. Trovo che il secondo metodo sia il più efficacie e mi permette di sprecare meno prodotto.
La stesura è uniforme e la coprenza, non so come, trovo che aumenti leggermente. Contrariamente a quanto pensavo, BlendSmart2 è un metodo meno veloce rispetto al classico pennello manuale a setole fitte o alla spugnetta. Ho notato che devo prestare un po' più di attenzione rispetto alle modalità appena descritte, ma il risultato è buono. Probabilmente il "rallentamento" dipende dal fatto che per raggiungere le zone un po' più nascoste e delicate come i lati del naso o il contorno occhi è necessario fare un po' più di attenzione e prenderci un po' più di confidenza.

Quali differenze sostanziali ho notato rispetto ai beauty tools tradizionali? Principalmente la quantità di prodotto usata. Come già accennavo prima, quando ho provato mettendo il fondotinta sul dorso della mano, ne prelevavo troppo e mi trovavo o a metterne una quantità eccessiva sul viso, o a farne avanzare sulla mano, e nel primo caso l'effetto non era esattamente quello desiderato. Col metodo dei quattro puntini invece ho trovato un equilibrio.
Per quanto riguarda la capacità di sfumare il fondotinta posso dire che se si osserva la dovuta attenzione anche con i metodi tradizionali, si ottengono ottimi risultati in entrambi i casi. Mentre sulla coprenza, come dicevo, credo aumenti leggermente nonostante utilizzi meno prodotto.

Ricapitolando i suoi pro sono: leggermente aumentata la coprenza e minore quantità di prodotto usato. Mentre i suoi conto (se vogliamo chiamarli così) sono: poca differenza tra BlendSmart2 e pennello manuale in fatto di sfumabilità dei fondotinta e maggior tempo impiegato.
Dunque queste sono le differenze che mi sento di annotare, e ci tengo a specificare che queste osservazioni si riferiscono alla testina duo-fibre con cui viene BlendSmart nel kit iniziale. Sono in vendita anche altri tipi e forme di setole, ognuna un po' più specifica rispetto a questa che è un po' un tuttofare.
Il costo di questo particolare beauty tool è di 65,90€ da Sephora per il kit che ho io, non poco, decisamente. Le testine acquistabili separatamente invece si trovano a 23,90€ ciascuna.
A chi lo consiglio? Beh, sicuramente a chi vuole togliersi lo sfizio di provare qualcosa di nuovo e divertente per l'applicazione del make-up, a chi crede di essere completamente negata nel mettere il fondotinta, e a chi cerca un modo per utilizzare meno prodotto ottenendo comunque una coprenza ottimale. Non lo consiglio invece a chi vuole qualcosa di veloce per l'applicazione del trucco quotidiano, e a chi ha già una certa manualità e confidenza con i propri prodotti per la base viso.

Lo acquisterete? Che ne pensate di questa originale invenzione?
Baci,
Sara


You May Also Like

1 commenti

  1. Questa è nuova!! Non sapevo del pennello roteante!! XD
    Sicuramente è un oggetto sfizioso, ma per adesso non credo che lo acquisterò, mi avvalgo ancora dei miei fidati pennelli e la Beauty Blender!
    Un bacio!

    RispondiElimina