venerdì 18 gennaio 2019

Tatuaggio alle sopracciglia, la mia esperienza con il Microblading

Ciao a tutte!
le sopracciglia sono sempre state un mio cruccio: sono nata con pochi peli e con il passare del tempo, delle depilazioni e degli errori delle estetiste in alcune zone hanno smesso di crescere e si sono venuti a creare dei buchi irreparabili.
Non riuscivo ad uscire di casa completamente struccata perché la cosa mi metteva molto a disagio, per non parlare del periodo estivo, fra mare, casco da moto e docce consumavo matite per sopracciglia come fossero pane.
Un bel giorno di maggio di 2 anni fa, dopo aver letto per l'ennesima volta il post di Sara sul microblading e stanca di dover essere schiava del trucco, mi sono decisa a fare questo passo e a prenotare il tatuaggio alle sopracciglia!
Ho aspettato tanto prima di buttarmi perché non ero mai totalmente convinta, perché si tratta di un trattamento abbastanza invasivo e mai come in questo caso, bisogna affidarsi ad un professionista serio e qualificato. Ho sfogliato molte gallerie di foto, cercato operatori in zona e fuori, finché non sono stata conquistata da Petra, che lavora in un centro estetico in centro a Modena, proprio a 50 metri da quella che era casa mia!

microblading opinioni

Ho scelto una professionista specializzata nella tecnica del microblading, una tecnica all'avanguardia eseguita con un particolare strumento simile ad una penna con tanti microaghi, una sorta di mini taglierino. Si va a disegnare ogni singolo pelo, ottenendo un effetto molto naturale e realistico, che esalta lo sguardo senza appesantirlo.
Si parte con uno studio del viso, l'operatore va a disegnare con una matita delle linee guida, il tutto è calcolato al millimetro su ogni singola persona. Nulla di troppo squadrato o definito, in principio si tende a fare un disegno più sottile, poi a seconda dei gusti della persona, si va ad intensificare il tratto o a infoltire le sopracciglia.
Il pigmento è semi permanente: con la tecnica del microblading non si raggiunge il derma, il pigmento nel corso del tempo, in genere un paio di anni, viene riassorbito e tende a sbiadire. Sono, infatti, necessari dei ritocchi a distanza di tempo. Il colore viene scelto attentamente da una cartella pigmenti molto vasta, vengono fatte delle domande generali sul tipo di pelle: se è secca o grassa, se tende ad abbronzarsi facilmente o no, se il colore dei capelli è naturale o meno. Viene scelto un colore leggermente più chiaro del naturale, perché in caso contrario si avrebbe un sopracciglio troppo marcato e finto, poi in fase di ritocco è possibile andare a scurire se si preferisce.
La domanda più frequente è fa male? La risposta è si, la sensazione è quella di un taglio o un graffio sul viso, quindi qualcosa di invasivo e fastidioso anche a distanza di giorni. Mi è stata applicata una crema anestetica, che però ha impiegato qualche minuto prima di fare effetto, così ho sentito ugualmente dolore per un po'.
La seduta dura all'incirca un'ora, i ritocchi una mezz'ora. Il costo nel mio caso è stato di 150€ a seduta, sono necessarie un paio di sedute per ottenere un risultato ottimale.
Il risultato è estremamente naturale inutile dirvi che, a parte mia madre e mia sorella che mi conoscono fin troppo bene, nessuno si è accorto del tatuaggio, la forma e l'intensità sembrano talmente realistiche da sentirle mie fin da subito.
Ora a distanza di quasi 2 anni sento la necessità di effettuare un ritocco perchè il colore si è sbiadito nella parte iniziale del sopracciglio, dove è rimasto un alone rossiccio. Sono tornata pian piano ad usare le matite per sopracciglia, solo nei punti dove il colore si è riassorbito, dunque prima dell'estate passerò sicuramente per un'altra seduta.
In generale sono molto soddisfatta del risultato  del microblading e della durata, lo consiglio davvero a tutte le ragazze che ci stanno facendo un pensierino!

Natalia

Nessun commento:

Posta un commento