martedì 6 ottobre 2020

Beauty haul dal Giappone

Ciao ragazze,
è da tantissimo che non scrivo ma ne è passata di acqua sotto i ponti.
Mi sono sposata, per dirne una, sono anche andata in viaggio di nozze in Giappone dove mi sono data allo shopping folle, nel vero senso della parola.
Ho fatto molta ricerca online, anche per capire quali erano i migliori negozi per fare acquisti in Giappone.
Tu dici, vuoi fare un beauty haul dal Giappone e non ti informi prima? Impossibile care amiche.
Ovviamente, le informazioni le ho tendenzialmente trovate in inglese, quasi nulla in Italiano.
Spero che questo post possa aiutarvi nella ricerca dei prodotti da comprare ma anche dei negozi da scegliere per i vostri acquisti.







Dove acquistare prodotti beauty in Giappone?

  • Matsumoto Kiyoshi, il sacro gral della cosmesi all around Japan. Lo troverete praticamente ovunque in Giappone. Facilmente riconoscibile dall'insegna blu e gialla vi aiutera' a soddisfare le vostre esigenze di straniero nella seconda patria della skincare. In genere ci sono spessissimo promo, la cosa da sapere che i prezzi vengono indicati senza tasse, noi in quanto europei possiamo fare acquisti Tax Free ma vi spieghero' dopo meglio. In genere il negozio e' diviso su piu' piano, drugstore, marchi piu' costosi (che non sono presenti in tutti i Matsumoto) ed altri piani se sono disponibili hanno i farmaci ed i prodotti capelli. Niente e' scritto in inglese, ma questo e' un problema generico del Giappone. 
  • Don Quijote o Donki, un celebre "discount" Giapponese che trovate ovunque in Giappone. Se passate da Tokyo vi consiglio quello gigante ad Asakusa, aperto 24 ore su 24. Non vende solo cosmesi, trovate un poco di tutti i prodotti tipici Giapponesi, anche souvenir per intenderci. Ho fatto grandissimi affari da Donki, tipo le matite sopracciglia Shiseido pagate pochissimi euro. Troverete davvero di tutto a prezzi veramente competitivi.
  • Osaka Shinsaibashi, questa strada e' il posto  peggiore per il vostro portafogli. Troverete km e km di negozi, ogni 3 negozi uno e' beauty. Io mi stavo  letteralmente sentendo male, mio marito ne e' testimone. Non sapevo dove guardare davvero. Essendoci tantissimi negozi ci sono allo stesso tempo tantissime offerte, molto competitive. Se quindi avete uno stop ad Osaka risparmiate i vostri soldi per spenderli qui come non mai. Ad Osaka ho trovato anche un Matsumoto Kiyoshi con un bellissimo assortimento di prodotti per capelli, cosa non molto comune visto che ne girati tantissimi (zona dotombori, vicino alle insegne giganti che si muovono). Fidatevi di me, non rimarrete deluse. 

Come noterete dalla foto mi sono data da fare, tutto questo e' costato intorno ai 200 euro.
Che cosa comprare?
  • I marchi del gruppo Shiseido, troverete tantissimi prodotti a marchio Shiseido, alcuni mai visti. Ma la cosa che non si sa e' che ci si sono diversi marchi non disponibili in occidente che sono fantastici. Il mio consiglio e' di comprare piu' prodotti possibili del marchio Tsubaki, un brand per capelli che e' performantissimo e che ho comprato sotto consiglio di Francesca di Shiseido Italia.Io ho preso 5 prodotti, ne ho provati tre al momento e li ho adorati, saro' tristissima quando finiranno. Altro marchio e' Senka, famosissimo per i suoi detergenti viso al collagene. Ci sono tantissime versioni diverse, quella piu' famosa e' quella col  packaging blu che ho comprato ma che non ho ancora provato. 
  • Maschere viso Lululun, un marchio Giapponese a basso costo che ha tantissimi tipi diversi di maschere, anche con confezioni da 50 pezzi che vi costeranno meno di quindici euro, roba da non credere. Sono popolarissime quelle col prezzo piu' basso, che sono disponibili con packaging monocolore. Ne ho comprate due tipi e mi sono piaciute entrambe. Ho preso anche le Lululun precious che dovrebbero essere la versione premium ed onestamente mi sono piaciute. Ho trovato questa box con tutte le lululun precious a tipo dieci euro. Ve le consiglio vivamente, come maschere da battaglia, da tutti i giorni.
  • Maschere Saborino, riconoscibili perche' sul packaging e' raffigurata una stragrande quantita' di frutta. Sono super popolari perche' sono maschere espresse, vanno tenute solo 60 secondi quindi sono maschere da fare al mattino prima di truccarsi. Ero molto scettica ma ammetto che mi sono piaciute molto, dopo non dovete utilizzare la crema o il  primer, fanno tutto loro ed ora le amo letteralmente. Rispetto alle maschere con posa piu' lunga sono meno imbevute, cosa che va benissimo considerando il poco tempo di posa. Ve le consiglio, ho comprato due tipi ma ne ho usato solo uno al momento.
  • Kose', a quanto pare questo marchio e' il leader beauty in Giappone. Io ho comprato tantissimi prodotti di questo gruppo, moltissime maschere anche per il contorno occhi del marchio ClearTurn che e' veramente a buon prezzo. Per esempio, una confezione da 50 maschera l'ho pagata intorno agli otto euro, non potevo lasciarla li. Una linea bestseller e' la Sekkisei, che non ho ben capito cosa contiene ma ho comprato la lozione e mi ha fatto sparire un brufolo in meno di 10 ore. In generale il marchio produce tantissimi prodotti con Q10, idratanti e perfezionanti, prodotti adatti alle ossessioni delle asiatiche e che sono performanti davvero ad un prezzo piccolo. Comprateli senza problemi, non ve ne pentirete.
  • Prodotti del gruppo Kao, che non conoscerete ma se vi dico Biore' tutte voi beauty addicted drizzerete le antenne. Infatti in Giappone sono disponibili tantissimi prodotti Biore', anche prodotti mai visti. Non ho comprato tantissimo del marchio, ho preso patch occhi notturni ed altri cerottini e salviette struccanti. Onestamente mi ispiravano di piu' altri marchi ma valeva una menzione.
Come ho scelto i prodotti di bellezza in Giappone?
Oltre ad essermi informata su internet ho guardato anche le Giapponesi mentre facevano shopping. Un caso eclatante l'ho vissuto ad Akihabara, una ragazza asiatica aveva comprato circa 20 scatole della stessa maschera, ho deciso di comprarla anche io ed e' una vera bomba. 
Alla fine ho comprato tutto quello che aveva lei nel carrello e mi sono trovata bene.
Un secondo consiglio utile e' leggere i prodotti che hanno vinto i vari premi Cosme annuali, prendendo quei prodotti mi sono trovata bene. Per esempio le maschere che contengono riso che hanno vinto il premio Cosme 2018 sono a dir poco perfette e costano una miseria se le paragoni al prezzo europeo. 
Comprate i bestseller in alternativa, se sono i piu' venduti vuol dire che un motivo ci sara' e di base se tutti lo comprano il prodotto state tranquille che e' buono.
Ultimo consiglio che vi do, per la vostra sanita' mentale e' di cercare di tradurre qualcosina con la traduzione per immagini di Google Translate. Non riuscirete a tradurre tutto ma quanto meno a capire che tipo di prodotto e'. In tutto il viaggio ho trovato solo ad Osaka un drugstore che permetteva tramite lettura del codice a barra la traduzione in inglese, armatevi quindi di santissima pazienza mie care. 

Per noi Italiane quello e' il paradiso, specialmente considerando che qui per le maschere in tessuto spendiamo cifre folli. 
Essendo quello un prodotto che loro usano giornalmente farete dei grandissimi affari.

Come funziona il Tax free?
Non essendo Giapponesi noi siamo elegibili per il TaxFree. In Giappone e' davvero molto semplice usufruirne, bastera' andare in giro col passaporto, il cassiere dovra' quindi verificare il vostro visto e vedere che si tratta di un visto turistico. A quel punto voi pagherete normalmente, dovete poi andare nella cassa apposita per il Tax free per avere i soldi delle tasse indietro in contanti. La cosa importante e' che loro imbusteranno i prodotti all'interno di buste trasparenti, queste dovranno solo essere aperte nel paese di destinazione. Se avete intenzione di usare i prodotti in Giappone non potete usufruire del taxfree, giustamente se lo usate in Giappone dovete pagare le tasse in Giappone. L'addetto attacchera' con lo scotch gli scontrini vicini al vostro visto, nel passaporto, questi poi verranno rimossi dall'addetto in aeroporto quando state per lasciare il paese. Nessuno vi apre i bagagli e controlla, vengono solo rimossi gli scontrini. Lo scontrino deve essere di minimo 5.000 yen ed i negozi che aderiscono al programma taxfree sono facilmente indicati. Non e' per niente difficile o macchinoso, l'unica bega e' che dovete camminare costantemente con il passaporto in borsa.

Spero che questi miei consigli possano essere d'aiuto a qualcuno, per qualsiasi domanda commentate senza problemi e saro' lietissima di aiutarvi.

Un bacio,
Rita

N.B. sto scrivendo con una tastiera inglese, ergo gli accenti non sono messi benissimo. Perdono!

Nessun commento:

Posta un commento