Prodotti Make-up contraffatti: Attenzione!

 Ciao a tutti,

In questo post voglio affrontare con voi un argomento di cui si parla veramente molto poco, ma dall’importanza altissima: i prodotti make-up contraffatti.

Prodotti makeup contraffatti
(Esempio di prodotti contraffatti realmente in vendita online)


A tutti noi è capitato almeno una volta di vedere dei prodotti dei nostri brand preferiti sulle bancarelle di qualche mercatino. Magari abbiamo avuto pure la tentazione di acquistarli, senza farci troppe domande. 

Questo post servirà per fare un po’ di chiarezza su quello che ci portiamo a casa acquistando un prodotto fake, e quali sono i rischi.

Di recente sono sbarcata su una piattaforma di compravendita online molto in voga in questo momento, e girando sul portale secondo i miei interessi ho notato moltissimi prodotti in vendita palesemente contraffatti. Matite, rossetti, tinte labbra, mascara, qualunque cosa, e mi sono chiesta: ma queste persone sanno cosa stanno vendendo/comprando? Sanno quali sono i rischi nel farlo? Mi riferisco a quelli legati principalmente alla salute e quindi agli ingredienti contenuti in un prodotto fake, alle reazioni che possono causare e alla loro sicurezza di utilizzo (anche perché i rischi a livello legale sulla vendita di prodotti fake di qualsivoglia specie li sappiamo più o meno tutti, spero..).

Il mondo del make-up è in continua espansione, ogni brand mette sul mercato prodotti sempre più allettanti, e grazie ad Instagram e YouTube specialmente abbiamo sempre sotto il naso quel prodotto che tanto ci piacerebbe acquistare, ma che forse viene un po’ troppo. 

A cosa vado incontro acquistando la versione pezzotta?

Ve lo spiego subito. La produzione dei prodotti cosmetici regolari è soggetta a numerosi step e controlli, e questo avviene sia prima di mettere in moto le macchine della produzione, sia durante e sia dopo. Sono studiati e progettati con ingredienti ben bilanciati e secondo le normative vigenti, che lo rendono un prodotto sicuro sotto molti aspetti. Se poi è performante per noi o meno è una questione soggettiva, ma siamo sicuri di aver acquistato qualcosa che è uscito dalla fabbrica in totale sicurezza.

Quando scelgo invece di acquistare un prodotto contraffatto cosa ho in mano? Qualcosa che è stato prodotto in laboratori clandestini, fatiscenti, senza nessun controllo per quanto riguarda l’igiene e gli ingredienti che vi sono al proprio interno. L’inci riportato sulla confezione (quando presente), è spesso falsato, o ricopiato dalle confezioni originali ma che non corrisponde al contenuto effettivo. 

Nei prodotti contraffatti analizzati sono state trovati, nei peggiori dei casi, batteri in comune con escrementi animali, sostanze cancerogene o colle tossiche, siliconi di pessima qualità e chi più ne ha più ne metta. 

Chi produce cosmetici contraffatti non ha interesse sulla riuscita del prodotto ma punta a far solamente profitto con minime spese, dato che la produzione avviene in luoghi non dichiarati (e quindi manodopera non regolare, forniture non regolari, sedi legali inesistenti e magazzini improvvisati e sudici, come dicevamo poco fa.

Le conseguenze per la salute quando acquistiamo un prodotto falso sono quindi da non sottovalutare. Possono comparire sfoghi molto importanti, fino a lesioni vere e proprie o malattie della pelle, per dirne solo alcune. Ne vale davvero la pena? Vi assumereste questo rischio per quel rossetto tanto carino? 

Lo so, sono stata molto schietta in questo post, e non ho fatto molti giri di parole, ma ci tengo a sensibilizzarvi nel modo più efficace possibile, in modo da non alimentare questo mondo così marcio, e perché possiate sempre avere prodotti sicuri nel vostro beauty. 

Acquistiamo meno prodotti ma di qualità. Compriamo da fonti sicure e se acquistiamo da privati assicuriamoci dell’autenticità del prodotto. I cosmetici fake sono comunque facilmente riconoscibili anche dal packaging, quindi non possiamo sbagliare, e se abbiamo qualche dubbio chiediamo consiglio a qualcuno di fiducia che possa darci una mano nella scelta.

Non abbiamo bisogno di tutto quello che esce sul mercato beauty subito. E mi rendo conto che nella “creazione di nuovi bisogni” il mondo del web non aiuta, anzi lo alimenta quotidianamente. Ma soprattutto non abbiamo bisogno di fare qualsiasi cosa per avere quel prodotto, se questo mette a rischio la nostra salute.

Spero di essere riuscita a far chiarezza per chi non aveva ingenuamente ancora riflettuto su questo argomento.

Fatemi sapere cosa ne pensate, e che esperienze avete avuto con cosmetici di dubbia provenienza. No judgment, I promise.

Baci,

Sara



Posta un commento

4 Commenti

  1. quando ero adolescente ogni tanto mi fermavo e compravo i trucchi alle bancarelle, contentissima che costassero meno...adesso scapperei con orrore! diciamo anche che 20 anni fa non si avevano le stesse informazioni sugli ingredienti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci siamo passate più o meno tutte da piccole, purtroppo. Sono d’accordo con te, oggi abbiamo molti mezzi per poterci documentare. Ecco infatti lo scopo del post :)

      Elimina
    2. Ci siamo passate più o meno tutte da piccole, purtroppo. Sono d’accordo con te, oggi abbiamo molti mezzi per poterci documentare. Ecco infatti lo scopo del post :)

      Elimina
    3. Ci siamo passate più o meno tutte da piccole, purtroppo. Sono d’accordo con te, oggi abbiamo molti mezzi per poterci documentare. Ecco infatti lo scopo del post :)

      Elimina